Gruppo VBM E61,

Un'icona senza tempo

VBM è l'unico produttore di macchine da espresso professionali, oltre al marchio Faema, che può vantare un gruppo E61 proprietario originale, questo per il semplice fatto che le due aziende sono state entrambe fondate dall'uomo che ebbe la geniale intuizione che diede alla luce questo fantastico gruppo erogatore, Carlo Ernesto Valente.

Il gruppo E61 nasce come gruppo puramente meccanico azionato tramite una levetta che mette in moto uno straordinario sistema di camme e pistoncini e molle che, con un solo gesto, permettono di svolgere in modo del tutto meccanico tutti i movimenti necessari all'estrazione del caffè e alla rimessa in funzione del gruppo per la successiva estrazione.

La versione Elettronica dell'E61 è stata progettata per offrire un controllo più preciso delle dosi erogate e dare più liberta a quei baristi che non possono fare a meno del inconfondibile profilo di estrazione dell'E61 originale ma che preferiscono non doversi preoccupare di interrompere manualmente l'erogazione. Le pulsantiere a sei pulsanti montate in corrispondenza di ogni gruppo offrono 4 pulsanti di erogazione, un pulsante "continuo" e uno per l'erogazione dell'acqua calda.

Tecnologia HX,

Sistema di estrazione a scambio di calore

La tecnologia HX (Heater eXchanger) è la più efficiente tra i sistemi di erogazioni tradizionali, garantisce un ottimo mantenimento del gruppo in temperatura e, in combinazione con il gruppo E61, offre una pre-infusione meccanica eccellente, il primo requisito per un estrazione di qualità.

Funzionamento

Il suo funzionamento consiste in uno o più tubolari (gli scambiatori di calore) che attraversano la caldaia principale e attraverso cui passa l’acqua di rete destinata all’erogazione. Questa stessa acqua, viene riscaldata grazie al trasferimento termico che avviene al suo passaggio tra l’acqua all’interno della caldaia e quella all’interno dello scambiatore. Maggiore sarà la temperatura, e quindi la pressione, all’interno della caldaia, maggiore sarà la temperatura di estrazione.

Circolazione Termosifonica

Il circuito termosifonico che attraversa il corpo del gruppo dall’alto in basso, permette all’acqua calda che entra nella parte sua parte alta, di trasferire parte del suo calore al metallo di cui è costituito il gruppo stesso. Così facendo l’acqua viene raffreddata e per gravità si sposta verso il basso rientrando nel circuito e ripercorrendo il tragitto all’interno dello scambiatore dove viene nuovamente riscaldata.

Torna a Replica HX